Faccio già pubblicità della scuola di danza: a cosa mi serve il marketing?

Oggi un articolo breve anche se forse, a volerlo scrivere in modo esauriente, sarebbe quello più lungo di tutti…  Invece ci accontentiamo di parlare al volo di una differenza che per molti non è chiara, ovvero tra “pubblicità” e “marketing”, cose che non sono poi così distanti tra di loro ma che non sono nemmeno la stessa cosa.

Prima di lasciarti alla lettura, voglio ringraziare pubblicamente l’Unione Italiana Danza e la grandissima Bianca che hanno immediatamente capito l’importanza di queste tematiche e stanno attivamente promuovendo il progetto di InsegnareDanza.it ovvero “aiutare chi insegna danza a farlo in modo imprenditoriale grazia alla psicologia del marketing“.

Infatti a te che vuoi insegnare danza cosa importa di tutto ciò?

Beh… ovviamente se dirigi un corso di danza o addirittura hai una scuola tutta tua, sei nel business della danza e come tutti gli imprenditori vuoi farti pubblicità per trovare nuovi clienti ed espandere gli affari; si dice anche: la pubblicità è l’anima del commercio!

Iniziamo dunque dal capire cos’è la pubblicità… e perchè è la cosa più semplice da fare ma la più difficile da fare bene!

Infatti al 99% stai già facendo una qualche forma di pubblicità, cioè cerchi di rendere pubblica (far conoscere al pubblico) la presenza della tua scuola di danza e dei servizi che offre.

Sulla mitica Wikipedia puoi trovare molte informazioni, anche storiche, sulla pubblicità ma di base possiamo dire che si tratta di tutta la comunicazione attraverso i vari media (passaparola, carta stampata, oggetti, tv, radio, internet) finalizzata a far conoscere la tua attività e il tuo corso di danza!

Dunque quando distribuisci i volantini, quando metti un’insegna o un banner, quando fai un post su facebook o compri una pagina pubblicitaria su una rivista di settore… stai facendo pubblicità! Rendi pubblico un messaggio.

Poi ovviamente la pubblicità puoi farla bene oppure male, puoi farne poca oppure tanta ma di base questo è: tutta la comunicazione verso il pubblico finalizzata a far sapere che esisti e sei disponibile ad insegnare danza 🙂

Ma se la tua pubblicità assomiglia (come contenuti) a quelle degli anni ’60… allora continua a leggere!

Perfetto… scommetto che già fai un po’ di pubblicità! E magari anche più “moderna” di quella che vedi qui sopra! Magari hai anche pagato un’agenzia per il logo o ti sei affidato al cugino che ha fatto la scuola di grafica pubblicitaria?! Quindi sei a posto così?

Beh… operativamente parlando si… nel senso che la pubblicità è proprio l’ultimo passaggio di una serie di azioni che l’imprenditore fa per espandere il business… ma è qui il punto: quali sono i passaggi precedenti? Li fai?

Infatti la Pubblicità è solo uno degli elementi del tuo Marketing Mix, cioè un insieme di azioni e strategie che servono alla tua impresa di insegnante di danza; c’è dunque la Pubblicità ma c’è anche la scelta e creazione del Prodotto (tu pensi di fare semplicemente lezioni di danza ma non è così…), tutta la definizione del Prezzo e relative Promozioni, ci sono le questioni legate al Punto vendita  e non ultimo il ruolo tuo e del Personale  che ti rappresenta e tutte le Pubbliche relazioni che hai.

Come vedi ti ho evidenziato una serie di ben 7 P e ognuna è articolata in più parti:
Pubblicità: tutte le comunicazioni nei vari media come carta, tv, radio, internet, facebook, ecc..
Prodotto: che tipo di danza insegni e con che metodo
Prezzo: della quota mensile, del saggio, del costumi, dei servizi accessori, ecc..
Promozioni: offerte speciali, sconti, pacchetti abbinati, ecc.
Punto vendita: nel tuo caso la tua scuola o la sala danza presso la polisportiva
Personale: assistenti di sala, segreteria, eventuali promoter
Pubbliche relazioni: rapporti con i genitori degli allievi, la federazione italiana danza o altre simili, con i fornitori, i teatri, gli eventuali sponsor, partner commerciali, la comunità in cui operi e persino il parroco!! 🙂

Queste 7P nel loro complesso formano una parte (c’è anche dell’altro…) del Marketing Mix che tu come imprenditore devi studiare ma puoi già intuire che la pubblicità è solo una ed è paradossalmente l’ultima che devi fare perchè si presuppone che tu con la comunicazione pubblicitaria voglia diffondere un messaggio che rappresenta la sintesi di tutte le altre valutazioni di marketing strategico fatte in precedenza.

Insomma… da tutto questo discorso si evince che il marketing viene prima della pubblicità ovvero che la pubblicità rende pubbliche le tue idee di marketing e che se non hai elaborato una strategia di marketing… nella tua pubblicità ci saranno solo i classici elementi di contatto: dove siete, che danza fate, chi è l’insegnante e che orari fate, numero di telefono e (quando c’è!!) sito internet.

Purtroppo per molti insegnanti di danza fare pubblicità è questo: comunicare gli elementi essenziali (e banali) senza nessuna strategia di marketing alle spalle 🙁

Quindi per tornare alla domanda iniziale: se fai già pubblicità devi fare anche marketing? La risposta è: SI !!

Anzi; non devi fare pubblicità senza aver prima elaborato una strategia di marketing!

Ok… solo tu puoi sapere se attualmente ti stai limitando ad una classica campagna pubblicitaria in cui distribuisci i volantini, fai qualche post su facebook e metti cartelli e insegne in sede… ma posso dirti che tutto questo non basta e che anzi può essere controproducente se prima non hai elaborato un piano marketing!

Infatti le azioni di pubblicità rendono pubbliche le strategie di marketing della tua scuola di danza e va da sé che se queste idee sono banali, confuse o peggio contraddittorie… comunicarle in pubblico non farà che peggiorare la situazione.

Insomma… come insegnante di danza non basta che tu sappia che tipo di corso fai, l’età del tuo pubblico, gli orari e le quote: queste sono informazioni essenziali ma banali! Tuttavia sono certo che non ti limiti a questo e magari hai anche elaborato un logo, magari hai una pagina internet e posti le foto delle tue allieve su Facebook… o addirittura gestisci un profilo Instagram e fai le storie con tanto di # e menzioni !

Benissimo… i social media e la corporate image sono dei pezzi importanti della tua pubblicità… ma quello che stiamo capendo oggi è che prima di tutto viene il marketing e che il marketing non è solo pubblicità ma è strategia, il marketing è l’ideazione pianificata della tua missione come insegnante di danza e tu la devi avere perchè altrimenti la tua pubblicità sarà banale e inefficace.

Fare Marketing non è un processo semplice ma non è nemmeno una “scienza occulta” e già se ti fai un giretto sulla solita Wikipedia puoi trovare delle informazioni di base… anche se ovviamente non le trovi declinate nel caso specifico di chi, come te, vuole insegnare danza; nel tuo caso devi imparare il Dance-Marketing!

Nella pianificazione del tuo Dance-Marketing rientrano la ricerca di un logo e magari anche di uno slogan ma prima ancora l’ideazione di una “brand” e del tuo “personal brand” (sono due cose distinte), la creazione di una “scala del valore” e possibilmente la progettazione di un funnel per portare degli sconosciuti a diventare tuoi allievi attraverso web-marketing e live-marketing.

WOW… ma c’è così tanto da fare? Non può bastare la pubblicità ?

La pubblictà dunque non basta e anzi se fatta senza una strategia ti porta solo a sprecare soldi e magari anche a dare un’idea confusa e negativa di chi sei, del valore che offri e dei benefici che garantisci. Ma ti dirò di più: se il marketing strategico viene prima della pubblicità, prima del marketing c’è una cosa ancora più “alta” e quindi importante…

Vuoi sapere cosa c’è prima del marketing? Sarei tentato di dirti che lo scoprirai solo partecipando a ID Live (marketing edition) ma invece sono “generoso” e te lo spiego qui…

Prima però ti chiedo di aiutarci a diffondere queste consapevolezze e considera che in realtà non sono nozioni segrete ma è che per qualche strana ragione nel mondo della danza non ne parla quasi nessuno. Così se condividi questa lezione attraverso i tuoi social riusciamo a farle conoscere di più 🙂

Ok… qui ovviamente non posso scendere in particolari ma posso dirti che prima ancora del marketing c’è una cosa che si chiama Positioning e che qualcuno considera le fondamenta del marketing stesso, ciò che lo guida e che quindi in ultima analisi determina anche cosa metterai nella tua pubblicità!

Anche per il concetto di posizionamento puoi trovare degli spunti iniziali su Wikipedia ma già dalla prima riga puoi capire che si tratta di qualcosa di squisitamente psicologico:

Il posizionamento è il modo in cui il tuo corso di danza trova collocazione nella mente del potenziale allievo. Condividi il Tweet

Quello che mi preme farti capire è che mentre pochi distinguono tra pubblicità e marketing… quasi nessuno distingue tra marketing e positioning, quando invece vale lo stesso discorso fatto oggi: non dovresti fare marketing senza aver fatto positioning!!

Il posizionamento è una scienza relativamente moderna nata in America tra la fine degli anni ’60 e l”inizio dei ’70 ad opera di Jack Trout e All Ries e riguarda lo studio di come vogliamo essere percepiti dai nostri potenziali clienti, in un contesto in cui si da per scontato che ci siano altri concorrenti che vogliono avere la loro attenzione ed essere scelti.

Il posizionamento è la definizione strategica di come vogliamo essere ricordati dal pubblico e di conseguenza guida tutta la strategia di marketing, tra cui la pubblicità, che serve ad attuarlo.

Il posizionamento del tuo corso di danza e del tuo personaggio di insegnante, nasce nella tua mente e attraverso il marketing, arriva nella mente dei tuoi potenziali allievi.

La cosa delicata e importante è che tu puoi anche non essere consapevole di avere un posizionamento (anzi probabilmente scopri oggi di averne uno) ma comunque lo crei nella mente di chi ti conosce e se non lo crei volontariamente al 99% si creerà in maniera confusa o negativa.

Lo scopo ultimo di una buon studio preliminare sul brand positioning (cioè il posizionamento della tua “marca”) è proprio quello di avere un messaggio forte, unico, differenziato dalla concorrenza e vincente, che renda memorabile e desiderabile la tua scuola di danza e te come insegnante.

Insomma, insomma… avevo promesso una lezione breve e non lo è stata 🙂 Avevo promesso una lezione semplice e forse abbiamo toccato uno dei temi più importanti del Dance-Marketing…

Ti prometto che a ID Live andremo maggiormente nel dettaglio e non lasceremo che tu possa fare ancora un altro depliant di danza senza un minimo di strategia di marketing e che tu non pianifichi azioni di marketing senza un minimo di brand postioning !!

Allora? Adesso pensi ancora di poter far pubblicità senza tutto il resto? 🙂

Se ti è piaciuta questa lezioncina gratuita allora amerai il nostro Mini-Corso sui 3 “ingranaggi” che fanno girare il business di chi vuole insegnare danza! E’ una risorsa gratuita che ti farà avere le idee chiare su quali sono i 3 parametri più importanti che devi assolutamente incrementare se vuoi migliorare il tuo Dance-Marketing. CLICCA QUI!

Condividi con chi vuole Insegnare Danza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *