La “scomoda domanda” a cui gli insegnanti di Danza non vogliono rispondere… e la risposta!

Fai parte degli insegnanti di danza che vogliono migliorare sempre ?

In qualche modo nella Danza si ritrova “la vita” con tutti i suoi meravigliosi giochi di opposti: femminilità e mascolinità, dolcezza e forza, leggerezza e solidità, ecc., ecc..

Ok… bell’inizio ma cosa c’entrano gli opposti con la “scomoda domanda” a cui nessun insegnante di Danza vuole rispondere? Quali opposti? Quale domanda?

Beh… potremmo girarci attorno ma invece arriviamo al sodo e diciamo subito che anche Insegnare Danza è un gioco di opposti ma qui non parliamo più di concetti poetici e scenici… parliamo di due realtà opposte e scomode da conciliare, qualcosa che molti vogliono evitare di affrontare: il dualismo tra Arte e Mercato, tra Passione e Guadagno, tra Insegnamento e Marketing, ecc., ecc..

Cosa? Non sapevi nemmeno che per essere un bravo insegnante di danza devi anche essere (almeno un po’) esperto/a di Mercato, Guadagno, Marketing e “compagna bella” ?

Beh… forse non ne parli in questi termini ma il discorso è semplice: insegnare Danza è una professione di tipo imprenditoriale e se non lo fai come “lavoretto per sbarcare il lunario” ma lo vuoi fare per dare agio economico a te stesso o alla tua famiglia e crearti una vera scuola di Danza (anche piccola ma vera)… allora devi farlo in un certo modo; non ci sono mezzi termini o compromessi.

Al contrario molti insegnanti di Danza non affrontano questo tema spinoso e continuano a gestire il loro mestiere come un modo per raccogliere gli spiccioli che qualche allievo continua a portare tutti i mesi, sperando che le coppie (se insegni standard, latino, ecc.) o le bambine (se insegni classica, moderna, ecc.) non abbandonino, che si iscrivano anche il mese prossimo o che non apra l’ennesima scuoletta che fa gli stessi corsi tuoi ma con la tariffa più bassa!!

Molti insegnanti di Danza non sanno nulla di Marketing ma soprattutto “non sanno di non saperlo” e non pensano lontanamente che dovrebbero saperlo! Vivono sereni pensando che trasmettendo gioia e passione per la Danza allora le loro aule saranno sempre piene e ogni mese pagheranno il mutuo…

Beh, se tu sei già andato oltre questa fase dell’insegnante di danza ingenuo (non si offendano i più giovani che sono giustificati dal non sapere certe cose) forse non hai ancora identificato la soluzione ma sai bene che c’è un problema; il problema che si annida nella mente dei ballerini e che suona così:

eh... con la danza non si fanno i soldi! La danza è arte non business Condividi il Tweet

Ed è qui che torna il discorso iniziale sugli opposti: Arte oppure Business? Insegnare o Guadagnare? Allievi a cui passare la passione oppure Clienti da cui prendere i soldi?

Se deciderai di frequentare il nostro Corso “InsegnareDanza: Passione&Business” scoprirai tante cose che forse nemmeno immagini… come approcci, strategie e tecniche di insegnamento ma anche modelli di guadagno, promozione e Dance-Marketing che oggi solo una minoranza di insegnanti conosce e che in effetti fanno la differenza!

Eppure un concetto essenziale te lo voglio regalare oggi stesso e riguarda proprio gli “opposti apparenti“:

La Danza e il Business non sono opposti, il Business è una “danza” tra te e i tuoi clienti, insegnare danza mentre guadagni e farlo come un vero imprenditore che controlla i conti, i bilanci e fa marketing ogni giorno… non significa essere meno artisti e soprattutto non significa essere meno appassionati alla danza e più “attaccati” ai soldi!

La “verità” scomoda che molti insegnanti di danza non vogliono ammettere è che con la scusa di essere “artisti”, a forza di tramandarsi i miti e le leggende che i ballerini sono “poveri” e altre convinzioni limitanti… non vogliono imparare la basi del marketing e continuano a fare il lavoro di “maestri di ballo” come si concepiva una volta, come se lo facessero stipendiati da un grande teatro oppure facendo finta che a loro i soldi non interessano!!

Ovviamente ci sono anche gli insegnanti di danza che fanno “il gioco sporco” e che all’opposto dei primi, hanno capito fin troppo bene che con la danza ci si può guadagnare molto e se fregano altamente di professionalità, arte, passione, educazione, ecc.. ma guardano solo ai soldi; più allievi = più soldi !

Ecco dunque i due opposti apparentemente inconciliabili:

1) gli amanti della danza…  sono quelli che ballerebbero e insegnerebbero anche gratis perchè sono appagati dal loro senso artistico e sono soddisfatti dal fatto stesso di fare danza! Sono quelli che hanno studiato e praticato per anni ma non capiscono nulla di vendita e imprendotoria! Per loro il business e il guadagno, il marketing e la comunicazione sui social media, i cross sell e il merchandising sono quasi un fastidio che si dovrebbe evitare e non vogliono capire che un insegnante di danza è anche un imprenditore.

Per loro c’è prima di tutto la DANZA e poi (forse) il business

2) gli amanti dei soldi… (che gli allievi di danza portano) sono quelli che vedono la danza solo come un business e non amano formarsi, crescere come danzatori e come maestri ma gli basta aver fatto 2 garette per auto-proclamarsi “maestri” e poter impartire lezioni senza autorità e senza autorevolezza. Per loro conoscere la danza, la storia, i principi coreografici, l’anatomia, le tecniche di allenamento fisico e mentale… sono quasi un fastidio che si dovrebbe evitare e non vogliono capire che un imprenditore della danza deve essere anche un cultore della danza!

Per loro c’è prima di tutto il BUSINESS e poi (forse) la danza

Quindi la “scomoda domanda” che riguarda questi due opposti apparenti è:

DANZA oppure BUSINESS ?

Va bene… lo avrai capito: noi pensiamo che sia una domanda assurda poiché chi sceglie di dare la precedenza ad uno o all’altra ha comunque sbagliato, poichè la vera risposta è che “DANZA&BUSINESS non sono opposti” e devi imparare a conciliarli in modo virtuoso e professionale.

La “scomoda verità” è che puoi insegnare danza senza sviluppare una mentalità da imprenditore ma farai “la fame” e non potrai farlo a lungo… e puoi anche improvvisarti insegnante solo per “spillare soldi agli allievi” ma ti rovinerai la reputazione e non lo farai a lungo!

L’unico modo per fare DANZA&BUSINESS senza compromessi ma bensì in modo etico e professionale è essere un cultore della danza e anche un cultore del cliente, cioè amare l’arte ma anche il marketing che sono due materie apparentemente opposte ma in realtà segretamente connesse!

Ecco perchè abbiamo deciso di organizzare il primo Seminario intensivo denominato:

InsegnareDanza: Passione&Business
Come diventare un insegnate di danza imprenditoriale e
guadagnare eticamente valorizzando sempre i tuoi allievi

Il primo Master di 1 giorno che rilascia 2 attestati:

Partecipando al corso riceverai le basi di entrambe le “materie” cioè l’insegnamento professionale e il marketing di questa professione ma soprattutto scoprirai un modo unico per far conciliare entrambi gli opposti apparenti e non rinunciare ad nessuno dei due. Capirai come il marketing può aiutarti ad essere un insegnante migliore e come essere un insegnante migliore può aiutarti ad avere più clienti e quindi un business migliore!

Conoscerai in esclusiva un nuovo ed unico “modello unificato” di Dance-Marketing e potrai esporre con orgoglio ben 2 titoli: il primo è la tua certificazione di “Cultore della Danza” e riguarda la tua passione per la materia e per l’arte che rappresenta, mentre il secondo è quello di “Cultore del Cliente” e riguarda la tua attenzione verso il cliente (il tuo orientamento al marketing) e certifica che durante i tuoi corsi o nella tua scuola (se ne hai una) l’allievo è valorizzato al meglio e riceve la massima attenzione che lo aiuterà a progredire.

Il corso è rivolto ad un pubblico ristretto di insegnanti o aspiranti tali che non vogliono incappare in uno dei 2 errori (tralasciare il Business oppure tralasciare la Danza) ma desiderano dare il massimo a se stessi e ai loro allievi, imparando ad Insegnare Danza come dei veri imprenditori a tutto vantaggio di tutti.

Le iscrizioni al corso che si terrà Sabato 28 Aprile 2018 presso la prestigiosa Università Popolare UPTER di Roma è strettamente a numero chiuso e benchè non sia ancora possibile riservare il tuo posto puoi registrarti (senza impegno) nella pre-lista e avrai la precedenza sugli altri non appena verranno aperte “le danze” 🙂

In ogni caso… adesso sai che se non hai ancora raggiunto il livello di soddisfazione che cerchi nella tua professione di insegnante di danza è perchè stai parzialmente trascurando uno dei due “opposti apparenti” e dai troppa attenzione solo alla tua passione per la danza oppure al contrario sei troppo attento a guadagnare sui tuoi allievi ma non curi il tuo valore come insegnante e non ti stai aggiornando adeguatamente.

Spero di averti dato degli stimoli e delle ispirazioni importanti e ti invito a lasciare un commento se vuoi chiedere qualcosa di particolare.

InsegnareDanza.it

Se ti è piaciuta questa lezioncina gratuita allora amerai il nostro Mini-Corso sui 3 “ingranaggi” che fanno girare il business di chi vuole insegnare danza! E’ una risorsa gratuita che ti farà avere le idee chiare su quali sono i 3 parametri più importanti che devi assolutamente incrementare se vuoi migliorare il tuo Dance-Marketing. CLICCA QUI!

Condividi con chi vuole Insegnare Danza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *