6 tipi di amore per la danza e come farci i soldi :-)

Siamo tutti qui perchè amiamo la danza… ma siamo sicuri che lo facciamo tutti allo stesso modo?

Nel nostro corso ID Live (marketing edition) approfondiamo molto gli aspetti strategici della comunicazione per le scuole di danza e analizzare il messaggio d’amore che mandiamo è un punto importante!

Infatti “amore” e “odio” sono le due forze propulsive che motivano il comportamento umano in generale… ma mentre possiamo dire che tutto ciò che facciamo lo facciamo per raggiungere qualcosa che ci promette piacere oppure evitare qualcosa che minaccia dolore, quando comunichiamo è necessario essere più specifici; 6 volte più specifici 🙂

In questa lezione di Dance Marketing vediamo come usare 6 sfumature d’amore per guadagnare di più con la danza e farci apprezzare di più dai nostri allievi…

Amore per la danza n.1 di 6

Il primo tipo di amore per la danza è quello forse più “ovvio” e naturale: l’amore romantico! Con questo intendiamo dire che chi fa danza tendenzialmente è (o è stato) innamorato di uno o più ballerini; della loro grazia e del loro stile, che sia esso delicato come nella danza classica o potente come nell’hip-hop.

Ad un certo punto ogni ballerino ha incontrato un suo “idolo” che lo ha fatto innamorare; magari perdiamo traccia di chi sia o magari abbiamo ancora la foto incorniciata sul muro ma non è importante: parliamo di amore romantico per la danza quando c’è stato uno o più “innamoramenti” (platonici) per uno o più ballerini del genere che alla fine diciamo di amare e finiamo per praticare e insegnare.

Come fare più soldi con l’amore n.1 per la danza?

Quando sei un insegnante di danza la tua migliore ambizione dovrebbe essere quella di essere amato dai tuoi allievi! Se fossi tu stesso il ballerino da “amare” per ognuno di loro… saresti ragionevolmente sicuro di avere dei veri e propri fans e non solo allievi.

Ovviamente da insegnante non è facile farsi amare così come possono farlo i ballerini in carriera ma proprio per questo si può usare un “trucco di marketing” molto semplice ma efficace: abitua i tuoi allievi a innamorarsi ! Cioè educali a trovarsi un idolo, un ballerino o più di uno da amare in modo quasi “romantico”, fai conoscere quelli che ami tu, falli sbilanciare, fagli ritagliare delle foto e spingili in ogni modo a cercarsi un loro ballerino/a preferito.

Questa pratica è sana e virtuosa perchè deriva direttamente dal modellamento dell’eccellenza e cioè dall’aver osservato che tutti i campioni di ogni disciplina hanno sempre avuto uno o più idoli e quindi come insegnante di danza è normale e giusto che tu insegni anche questa strategia dell’eccellenza.

Poi detto tra noi (che facciamo Dance Marketing) sappiamo che questa pratica avrà una ricaduta positiva sulla fidelizzazione degli allievi, sull’affezione a te come loro insegnante, ecc.. In pratica il “trucco” è che condividere la confidenza sull’amore ci avvicina agli allievi e li fa sentire di essere compresi in qualcosa di molto privato che probabilmente altri non potrebbero capire. Mi capisci? 🙂

Amore per la danza n.2 di 6

Il secondo tipo di amore per la danza forse appare strano ma è quello definito “dovere”. Ebbene si le cose che “dobbiamo fare” scatenano sempre sentimenti contrastanti di amore/odio… Alla fine c’è un sentimento particolare e viscerale nei confronti di quello che “dobbiamo” fare e finiamo per amarlo… anche se in certi momenti ci impedisce di fare dell’altro e potremmo persino odiarlo.

Questo “amore/odio per il dovere” è un tipo di sentimento che si scatena in quasi tutte le squadre sportive dove gli allenamenti quotidiani sono un piacere ma anche un dovere e dove proprio per questo si creano sentimenti potentissimi; per essere amati abbiamo il dovere di fare qualcosa! Siccome tutti vogliono essere amati ciò che dobbiamo fare diventa amabile!

Come fare più soldi con l’amore n.2 per la danza?

Beh… qui non si tratta di “costringere” qualcuno a dover fare qualcosa… ma sarai d’accordo con me che quando insegni danza hai bisogno (è un tuo dovere) instillare un senso di disciplina e di rispetto del dovere anche verso attività che magari all’inizio non danno piacere ma che sono necessarie. All’inizio a nessun allievo piace fare il riscaldamento ma è un loro “dovere”, forse qualche volta vorrebbero saltare lezione ma “devono” venire, ecc..

Ebbene da un punto di vista di strategia di marketing interno… tu puoi sfruttare questo “dovere” per dare loro una forma di amore, sapendo che il “dovere” è di per se capace di generare questo sentimento di amore/odio. Non c’è un unico modo di farlo ma ciò che dovresti fare è seminare la consapevolezza che le cose “inizialmente odiose” si finisce per amarle 🙂

Vuoi un esempio eclatante di come il “senso del dovere” è stato rivenduto e ha generato fatturati enormi? Conosci il brand “Non posso ho danza” ? Ecco adesso sai perchè quella frasetta ha ottenuto così tanto successo; perchè da a chi indossa la maglietta un senso di legame amoroso con il proprio dovere! Ciò che hai scoperto è che la gente “odia il dovere” ma ama sentirsi impegnata e “non potere”… Lo so è strano ma è così e “non posso ho danza” ne è la prova!

Amore per la danza n.3 di 6

Il terzo tipo di amore è abbastanza famoso ed è conosciuto come “narcisismo” anche se generalmente se ne parla in senso negativo o addirittura come forma di disturbo mentale. Ebbene devi sapere che esiste una forma “sana di narcisismo” che potremmo anche definire “amor proprio” o “autostima” e che può essere rivolta sia alla propria interiorità che all’aspetto più estetico di noi stessi.

Ecco… ti sarà facile immaginare che un ballerino non può non essere almeno un po’ narcisista… dato che passa ore e ore davanti allo specchio!! Ok lo fa per controllarsi e correggersi e in certi casi potrebbe anche non piacersi mai abbastanza… ma la realtà è che chi balla si piace e ama guardarsi allo specchio e provare ad essere sempre più bello/a.

Anche in questo caso non è compito dell’insegnante stimolare il narcisismo (e tanto meno quello negativo e patologico!!) ma è pressoché inevitabile e proprio per questo un bravo insegnante considera questo aspetto e lo sa sfruttare al meglio.

Come fare più soldi con l’amore n.3 per la danza?

Veicolare un sano amor proprio e un equilibrato culto della propria immagine estetica fa parte delle danza in modo imprescindibile e non c’è da farsene vergogna o mistero! Da questo punto di vista insegnare danza è quindi anche “insegnare ad amarsi/ammirarsi” e lo possiamo fare educando gli allievi all’estetica, al trucco, alla postura, al sorriso, ecc..

Naturalmente le lezioni di danza non bastano mai… e insegnare passi e coreografie è già tanto ma perchè non offrire delle lezioni extra di estetica, trucco, portamento, abbigliamento, style, ecc..

In fondo i nostri allievi sono certamente dotati di una buona dose di “narcisismo” e saperlo da un punto di vista di marketing è un punto a nostro favore perchè quando sai cosa vuole il pubblico, per far soldi, devi fare solo una cosa: vedere quello che loro vogliono comprare! Il tuo pubblico vuole piacersi? Vendi accessori per farlo; trucco, parrucco, formazione makeup, dresscode, ecc..

Ti sta piacendo questa lezioncina sul Dance Marketing? Sono piccole “pillole” che ti aiutano a riflettere su temi che normalmente chi vuole insegnare danza tende a trascurare… e così se ti va puoi condividerle con altri colleghi:

Amore per la danza n.4 di 6

Il quarto tipo di amore per la danza è invece legato al “guadagno” e anche se può sembrare strano capirai che è molto logico. Infatti tra tutte le cose che possiamo amare… il denaro è qualcosa di particolare perchè ci permette di comprare ciò che realmente amiamo.

In pratica il denaro è un mezzo per procurarci la possibilità di fare o avere quello che ci piace veramente… eppure questa possibilità è talmente naturale che alla fine sviluppiamo un amore diretto per il denaro stesso e quindi per ogni forma di “guadagno” che lo produce.

Amore per la danza n.5 di 6

Il quinto tipo di amore per la danza riguarda invece l’orgoglio e cioè la gloria, la fama e ogni altra forma di “amore” che il pubblico può manifestare verso di te come ballerino/a. Evidentemente un ballerino può anche studiare danza per guardarsi allo specchio (vedi amore n.3) ma alla fine del 99% dei casi gli piacerà anche esibirsi in pubblico e sarà orgoglioso di piacere ed essere “amato”.

Essere amati dal pubblico è quindi una forma di “orgoglio” del tutto naturale e che poi si trasforma anche in un amore ricambiato, dato che il ballerino ama il suo pubblico!

Amore per la danza n.6 di 6

Il sesto e ultimo tipo di amore per la danza è forse quello più complicato da spiegare ma è anche molto naturale ed è una forma di “autoconservazione della specie” cioè amore per la propria salute!  In sostanza ballare non è solo una delle forme di espressione “artistica” più antiche della storia ma anche una forma di “ginnastica” e quindi naturalmente correlata con la salute e il benessere fisico.

Insegnare danza è imprescindibile dall’insegnare ad allenarsi e stare in forma e quindi alimenta in modo naturale questa forma di autoconservazione della propria salute.

Come fare più soldi con l’amore n.4, 5 e 6 per la danza?

Durante il corso in aula ID Live (marketing edition) andremo a spiegare anche tutti i modi per “sfruttare economicamente” questi ultimi 3 tipi di amore per la danza ma sempre in modo etico e nell’interesse dell’allievo.

Intatti il bello del Dance Marketing che proponiamo è che non si basa sul banale concetto di “vendere di più” ma piuttosto sul concetto etico di aggiungere più valore alla vita dei nostri clienti e quindi ricevere il giusto compenso per quanto riusciamo a migliorarla.

La gente vuole “amore” e se tu sai declinarlo in questi 6 modi così specifici avrai molte possibilità di offrire valore ai tuoi allievi e questo a loro beneficio ma anche tu e del tuo portafogli 🙂

Usare il marketing etico per promuovere meglio il tuo amore per la danza è un gesto d’amore per la danza, per te stesso come insegnante, per i tuoi allievi, per la salute e per il business !!

Se vuoi imparare tutto questo e molto altro puoi iscriverti a ID Live 2018 e lo amerai…

 

Se ti è piaciuta questa lezioncina gratuita allora amerai il nostro Mini-Corso sui 3 “ingranaggi” che fanno girare il business di chi vuole insegnare danza! E’ una risorsa gratuita che ti farà avere le idee chiare su quali sono i 3 parametri più importanti che devi assolutamente incrementare se vuoi migliorare il tuo Dance-Marketing. CLICCA QUI!

Condividi con chi vuole Insegnare Danza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *